€ 23,40
Uwe Johnson

I giorni e gli anni vol. III (20 aprile 1968 - 19 giugno 1968)

«Uwe Johnson, ancor più di Günter Grass e Heinrich Böll, va considerato il più lucido e incorruttibile cronista del destino tedesco. Uno scrittore unico al mondo.» Joachim Kaiser, Süddeutsche Zeitung
traduzione di Nicola Pasqualetti e Delia Angiolini
2014, pp. 384, brossura con alette
isbn 9788898038312 | collana: Kreuzville Aleph
€ 26,00  –10%  € 23,40
Sinossi

È il 1968, siamo a New York. Mentre il mondo cambia, Gesine Cresspahl guarda sua figlia crescere cercando di comporre il puzzle del presente con i pezzi usurati del proprio passato. Tedesca emigrata dalla Germania dell’Est, Gesine ricorda l’infanzia in Europa durante la Seconda guerra mondiale, ricostruendo anche le tappe, tra luci e ombre, della vita del padre.

Diviso in capitoli dedicati ognuno a un giorno dell’anno, il romanzo è un viaggio tra le dimensioni temporali che intessono il nostro quotidiano e lo legano indissolubilmente alle sorti comuni degli uomini. Con straordinaria varietà di registri, di toni e di stili, Johnson evoca il fervore della metropoli statunitense e le ferite della Storia per tracciare un affresco memorabile: dietro al susseguirsi dei giorni nella vita di una donna traspaiono gli anni cruciali dei destini d’Europa. Una lettura unica e necessaria. L’immersione totale in una vita parallela.

In questo terzo volume de I giorni e gli anni, del tutto inedito e narrativamente autonomo, si abbracciano i giorni dal 20 aprile al 19 giugno 1968: nella vita di Gesine, la potente rievocazione di un passato ancora vivissimo in cui l’Armata Rossa proruppe nel villaggio del padre si intreccia con il turbolento presente della Primavera di Praga e dei moti studenteschi americani.

Recensioni
Sugli altri media
Ti potrebbe interessare...