Kreuzville

Quando esprime se stesso, uno scrittore esprime sempre il proprio tempo. Kreuzberg a Berlino, Belleville a Parigi, due quartieri simbolo della stratificazione umana e del fermento culturale della nostra epoca, fusi in un unico nome per libri che danno voce all’immaginario della nuova Europa. Kreuzville, testi a picco sul reale che attingono alle enormi fucine di Francia e Germania: romanzi che incalzano il mondo con le armi dello stile e della lingua, saggi urgenti, di forte impatto, che illuminano e rivelano le tendenze e le derive della società che siamo e viviamo. La letteratura contemporanea ha un compito antico: mostrarci quello che abbiamo sotto gli occhi.

Frédéric Pajak
Manifesto incerto
Con Walter Benjamin, sognatore sprofondato nel paesaggio
Bernard Quiriny
Vite coniugali
Carolina Schutti
L’erba di ieri
Valérie Manteau
Il solco
Matthias Nawrat
Imprenditori
Una favola famigliare
David Bosc
La chiara fontana
Jacques Thorens
Il Brady
Maxim Biller
Taci, memoria
Bernard Quiriny
Storie assassine
Yves Pagès
Ricordarmi di
Friedrich Kittler
Preparare la venuta degli dei
Wagner e i media senza dimenticare i Pink FLoyd
Günter Wallraff
Germania anni Dieci
Faccia a faccia con il mondo del lavoro
Angelika Klüssendorf
La ragazza