€ 16,20
Alexander Kluge

Antico come la luce. Storie del cinema

«Lo sguardo di Kluge è anche – nonostante la fermezza intellettuale della sua scrittura – quello fisso e sbigottito dell'angelo della Storia.» W.G. Sebald
traduzione di Simone Costagli
2016, pp. 288, brossura con alette
isbn 9788898038305 | collana: Kreuzville
€ 18,00  –10%  € 16,20
Sinossi

Il cinema come una forma di esperienza del mondo antica quanto la luce del sole. Questa la dichiarazione di fede e di amore di uno dei maggiori cineasti, narratori e teorici tedeschi dei nostri tempi. Un proliferare di aneddoti e apologhi fulminanti ed emblematici, carichi di una forza critica che si fa visione, a formare un libro unico, rigoroso come un manuale e pirotecnico come un manifesto. Racconti e riflessioni in bilico tra realtà e finzione che giungono a comporre un’unica grande epica cinematografica. Dall’epopea picaresca dei pionieri ottocenteschi fino ai dietro le quinte del cinema contemporaneo, passando per il ruolo, inquietante e cruciale, giocato dall’uso della pellicola nella Prima guerra mondiale e nel nazismo e per la stagione di rottura delle nouvelles vagues europee, Kluge narra un’avventura bruciante che è stata anche una rivoluzione dello sguardo e del pensiero. Il ritorno di un autore inclassificabile capace di mettere a nudo con la sapienza del miniaturista i cortocircuiti della Storia e la logica interna all’arte nata per far risplendere i sogni.

Recensioni
Sugli altri media
Ti potrebbe interessare...
Jacques Thorens
2017, pp. 344, € 16,20
Peter Schneider
2015, pp. 312, € 14,40