€ 11,70
David Bosc

La chiara fontana

«Entrare nella scrittura come si entra in un quadro: è questa l’esperienza sensuale e letteraria che David Bosc ci regala.» Télérama
traduzione di Camilla Diez
2017, pp. 128, brossura con alette
isbn 9788899793302 | collana: Kreuzville
€ 13,00  –10%  € 11,70
Sinossi

Romanzo felice e carnale, La chiara fontana narra – in stato di grazia – l’arte di un’epoca, la forza dei sensi e l’esultanza del corpo. Luglio 1873: il grande pittore realista Gustave Courbet – autore della famigerata Origine del mondo al centro di mille scandali – inizia il suo esilio in Svizzera. È stato tra i protagoni­sti dell’irripetibile stagione della Comune di Parigi e ha contribuito all’abbattimento della colonna Vendôme, simbolo del più tronfio imperialismo. Condannato a risarcire i danni e a scontare sei mesi di galera in una Francia insanguinata dalla reazione, Courbet ha scelto la fuga, ossia la libertà. E proprio come «la conseguenza di una libertà» David Bosc racconta gli ultimi quattro anni di vita di questo colosso della pittura, una libertà che è «dovere di governare se stessi» e coincide con le gioie, pure e contagiose, dell’arte e della Natura. Con una lingua luminosa, Bosc alterna in un vivace montaggio documenti, testimonianze e lucida immaginazione per consegnarci un modello di etica pratica e sensoriale, il ritratto di un uomo schietto, generoso, lontanissimo da ogni mitologia della genialità. La vita ebbra e consapevole di un artigiano del sublime.

Sfogliando La chiara fontana...
Recensioni
Sugli altri media
Ti potrebbe interessare...
Julien Gracq
2017, pp. 336, € 18,90
Antoine Volodine
2016, pp. 224, € 13,50