€ 12,60
Carolina Schutti

L'erba di ieri

«Maja sa che la sua storia, come una bambola russa, è contenuta in un’altra e poi in un’altra ancora. Le tira fuori una a una, con finezza. Un libro sottile, tutto da assaporare.» Le Monde
traduzione di Marco Federici Solari
2019, pp. 160, brossura con alette
isbn 9788899793746 | collana: Kreuzville
€ 14,00  –10%  € 12,60
Sinossi

Quadri dalla vita di una donna. Dall’infanzia alla maturità e ritorno.
Maja è una bambina che conosce poco o nulla del proprio passato; sa solo di esser nata in un Paese lontano da cui è dovuta scappare. Vi si parlava un’altra lingua, di cui ormai non ricorda neanche una parola.
Unico legame con il mistero delle sue origini è il vecchio Marek, straniero come lei, che con le sue favole le offre un insperato senso di appartenenza. Maja poi cresce – ogni capitolo è una tappa della sua esistenza – fino a divenire una donna complessa, dagli amori inquieti, che decide di por tare la figlia di pochi mesi sui luoghi della propria infanzia: per scoprirli, tramandarli, forse reinventarli.
Strutturato con sapienti cambi di prospettiva, seminato di indizi che conducono a inattesi snodi di trama e sorretto da uno stile che abbraccia con delicata potenza tutti i sensi del lettore, L’erba di ieri ci accompagna tra i meravigliosi meccanismi della percezione infantile, illuminandone anche i sorprendenti riverberi nell’età adulta.

Sugli altri media
Ti potrebbe interessare...
Valérie Manteau
2019, pp. 224, € 14,40
Natascha Wodin
2018, pp. 384, € 18,90