«Sai, in un certo senso, le persone che non esistono sono molto più piacevoli di quelle che esistono. Tanto per cominciare le persone che non esistono non perdono le staffe, non ti contraddicono mai e, oltretutto, non ti pestano i piedi! Sono nettamente più amabili di quelle che esistono!»

Il genio eclettico di Lewis Carroll (1832-1898), scrittore, matematico, poeta e inventore di mondi, non ha solo illustrato ad Alice il potere della fantasia ma, con la sua opera multiforme e il suo sorprendente epistolario, ha anche creato chicche e meraviglie che non mancheranno di stupire lettrici e lettori.
Tra le varie qui raccolte: un dettagliato manuale su come scrivere la lettera perfetta, prontuari per giochi enigmistici e matematici, labirinti tridimensionali, illustrazioni per piegare origami e tovagliolini da cucina…

volumi correlati
Marina Cvetaeva
L’oceano leggeva con me
Lettere a Rilke sulla poesia
George Orwell
Guardarsi dalla santità
Lettere di un ragionevole eretico
Lauro De Bosis
In volo su Roma
400.000 lettere da un poeta antifascista
Antoine de Saint-Exupéry
Con un sogno in testa
Lettere da un pianeta tra le stelle